Italia

Lavoriamo in Italia per migliorare le condizioni di vita di bambine e bambini, poiché grazie a loro possiamo portare un cambiamento concreto nelle comunità in cui cresceranno. Interveniamo con iniziative a sostegno della loro educazione, del loro benessere e del loro sviluppo.

Le ragioni dell’intervento

Negli ultimi anni, il tema dell’infanzia a rischio è tornato d’attualità anche in un paese come l’Italia, dove siamo presenti con le nostre sedi di Genova e Milano.

Dati dell’Istituto Nazionale di Statistica Italiano rivelano che 1 milione e 470mila famiglie vivono in condizioni di povertà assoluta, pari al 6,8% dell’intera popolazione nazionale. Tra questi, oltre 1 milione dei poveri assoluti (1 su 4) sono bambini.

In Italia la spesa pubblica per la protezione sociale è al di sotto della media europea. Alla povertà delle famiglie si legano problemi enormi per bambini e minori quali abbandono scolasticodevianza e malnutrizione. Interveniamo a sostegno dei minori in difficoltà con iniziative volte ad alleviare il disagio dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie, con particolare attenzione alle vittime di vecchie e nuove forme di povertà, a prescindere dalla loro origine o provenienza.

I nostri progetti in Italia  si concentrano sul contrasto alla povertà educativa, attraverso interventi di inclusione educativa ed educazione alla cittadinanza globale, rafforzando l’accesso ai servizi per bambine e bambini che vivono in condizioni di marginalità sociale e sono esposti al rischio di esclusione e devianza.

Sempre in Italia, lavoriamo per contrastare la malnutrizione infantile e le sue conseguenze. Infatti, il paese si caratterizza per un tasso di obesità infantile tra i più alti in Europa. Il nostro lavoro in questo ambito si sviluppa attraverso partnership importanti con attori chiave del territorio quali scuole e ospedali, al fine di sensibilizzare i giovani e le loro famiglie sui benefici di lungo periodo di un’alimentazione sana e sostenibile.

Nel 2016 abbiamo iniziato programmi di integrazione sociale che coinvolgono migranti e richiedenti asilo sul territorio italiano.

Le parole chiave per comprendere i nostri interventi in Italia sono libertà e democrazia, diritto e legalità, sviluppo e solidarietà, bellezza e sostenibilità, identità e memoria.

Infine, in Italia interveniamo anche in contesti di emergenza per cercare di alleviare disagi e sofferenze ai bambini e alle famiglie colpite da disastri naturali. In particolare, dal mese di agosto 2016 siamo attivi con progetti a sostegno delle famiglie e di riattivazione economica nelle aree del centro Italia colpite da fenomeni sismici.

Last edit:

Progetti attivi

Referente dell'area

Alessandro Grassini
Segretario Generale

Dati sull'Italia

59,8 milioni

di abitanti

4,3%

popolazione sotto i 5 anni

45,9 anni

età media della popolazione

33.573 $

reddito medio pro capite annuo

6,8%

della popolazione vive in stato di povertà assoluta

10%

dei minori vive in stato di povertà assoluta

3,5 / 1000

mortalità infantile sotto i 5 anni

0,8%

indice di analfabetismo (> 15 anni)

82,3%

popolazione con titolo di istruzione secondaria (> 25 anni )

1,1%

tasso di abbandono scolastico

5,8

indice di felicità – (su scala 1-10)

Source: Human Development Index 2016, United Nations Development Programme (UNDP)